martedì 29 dicembre 2015

La forza scorre strana tanto in te, giovane episodio VII

Poiché mi sono rotto di aspettare che tutti siano andati al cinema e poiché per quanto mi frega delle cose lo sdegno che mi anima durerà ancora pochi giorni, la recensione su Star Wars: Episodio VII Il Risveglio della Forza la scrivo adesso. La trama, per chi avesse bisogno di rinfrescarsi la memoria, la trovate direttamente qui. Visto che l'ha già scritta lui e che condivido ogni parola della sua recensione, tanto vale linkarvela direttamente.

è questo il droide che stiamo cercando? (cit.)
Parentesi prima ancora di cominciare. Quelli che sono andati a vedere l'ultimo episodio di Star Wars si dividono in due grandi categorie. Quelli che pensano che "sì, ok, tutto bello eh, spade laser, astronavi, Harrison Ford ecc., però un po' fa cagare" e quelli che "cazzo vuoi staizitto o riguardatilasecondatrilogiasetipiacetanto".
Dibattito che segue un'evoluzione assolutamente italiana. Nel senso che, ogni qualvolta che si presenta una cosa nuova, film, libro, opera d'arte che sia, ogni critica viene permanentemente trattata con l'isteria tipica delle tredicenni che difendono gli One Direction. Come se la critica fosse destinata a distruggere e a far sparire quando si tratta invece di una pura espressione emotiva. In altre parole: nessuno vuole che episodio 7 venga dimenticato, tutti gli attori muoiano e chiunque abbia lavorato al film svanisca da questo continuum spazio-temporale. Semplicemente ad alcuni il film non è piaciuto e stanno cercando di spiegarvi il perché.

Detto questo, partiamo da alcuni dati di fatto:

1) Reboot: in diverse recensioni ho visto usare questo termine e spiace dirlo ma sono totalmente d'accordo. Ovviamente si tratta di una provocazione. Lo spiego per tutti quelli che si affannano a copiaincollare ovunque che reboot significa "prendere lo stesso personaggio e ricollocarlo in un contesto diverso mantenendone alcuni elementi e cambiandone altri". Certo, il protagonista non è Luke Skywalker, quindi tecnicamente non è un reboot. Tuttavia se Rey fosse stata un uomo biondo e si fosse chiamata Luke, allora sarebbe stato un reboot, perché l'episodio VII e l'episodio IV hanno la stessa identica trama.

Non capisci niente. Si tratta chiaramente di un rimando al primo film. Un omaggio all'episodio IV che era l'inizio della prima trilogia come il VII è l'inizio della nuova. 

No. Un cazzo. Un rimando è un singolo elemento che richiama qualcos'altro e ti fa sorridere mentre la trama va avanti. Quando la trama è esattamente identica non è un omaggio: è una variazione sul tema. Invece di un ragazzo biondo che fugge da un pianeta desertico sul Millennium Falcon, in compagnia di Han Solo e Chewbacca, per riportare alla resistenza ribelle un droide ricercato dall'Impero perché contiene piani segreti e viene inseguito dalle forze dell'Impero comandate da Darth Vader, adesso abbiamo una ragazza bionda che fugge [...] perché contiene la mappa che porta a Luke Skywalker [...] comandate da Kylo Ren. Ecco, le parti che non sono contenute in [...] sono le variazioni sul tema.
Quindi il dato di fatto è: l'episodio VII ha copiato la trama del primo episodio.
Su questo dato di fatto dobbiamo porci due domande:
1) era una buona idea?
2) l'ha copiata bene?
Sulla prima domanda vorrei dare il beneficio del dubbio. Nel senso che opinione personale: se dopo dieci anni, dopo aver ingaggiato J. J. Abrams (Lost, Fringe ecc.) promettendo chissà quali trip pazzeschi nella storia, dopo una promozione che sembrava stesse arrivando il secondo avvento di Cristo, ti riduci a copiare la trama del primo episodio di Guerre Stellari (che all'epoca si chiamava così) del 1977, secondo me è un po' una cagata. Personalmente ho apprezzato di più la tanto giustamente odiata Minaccia Fantasma. Almeno sembrava che chi aveva scritto la sceneggiatura avesse effettivamente qualcosa di nuovo da raccontare (e si trattava di un prequel). Qui cosa abbiamo visto? La Morte Nera che esplode di nuovo? Ma è la terza volta in sette film. Ci fosse anche nel prossimo si tratterebbe di far esplodere la Morte Nera un episodio ogni due. La possiamo far finita, per favore?
Queste tuttavia sono mie opinioni personali. Magari hanno ragione quelli che dicono "vai tranquillo, è solo un episodio introduttivo per mettere le basi, adesso vedi nei prossimi i colpi di scena". Magari hanno ragione, ma non potevano metterne qualcuno anche qui? Perché vi giuro che questa è stata la trama più telefonata della storia del cinema.
Sono andato a vedere il film con un'amica e credo mi abbia odiato perché le spoileravo il film mentre lo stavamo vedendo.
- Vuoi vedere che adesso trovano il Millennium Falcon per scappare dal pianeta?
- 9 su 10 che nello scrigno c'è una spada laser...
- "Mi aiuterai padre?" - ok, adesso sicuro ammazza Han.

ae

Quesito due: l'hanno copiata bene? Risposta: secondo me no. Hanno praticamente rimosso tutte le parti che davano un senso alla trama.

  • Hanno rimosso la famiglia di Luke che era quello che dava il background del personaggio. Di Rey cosa sappiamo? A un certo punto ci dicono che è arrivata sul pianeta desertico di Jakku da bambina. Quindi chi l'ha cresciuta? Perché nel film la vediamo arrancare nel deserto trasportando pezzi di metallo per mezza razione di cibo al giorno, quindi qualcuno avrà dovuto mantenerla fino all'età in cui poteva fare da sola, no? Chi? Boh. Chi le ha insegnato a combattere con la staffa? Boh. In realtà, con chi ha relazioni su quel pianeta? Boh. In realtà non sappiamo niente. L'impressione è che non conosca nessuno e non abbia rapporti con nessuno e sia lì solo in attesa che passi il droide della Resistenza. Tre minuti di sceneggiatura per darle uno straccio di contesto non si potevano trovare nella sceneggiatura? 
Si tratta di uno dei colpi di scena dei prossimi episodi!1!ONEONEONE!!!1011
Ok. Va bene. Tutto succederà nei prossimi episodi. Accetterò come un dato di fede che per realizzare il capolavoro cinematografico del secolo nei prossimi film questo dovesse sembrare scritto dalla nipote di dieci anni di Abrams.

  • Hanno rimosso Obi-Wan. In altre parole hanno rimosso la figura del maestro. Bella idea. Peccato che così la trama perde di senso perché Luke veniva addestrato con la spada laser e all'uso della forza direttamente nel viaggio sul Millennium Falcon. Alla fine dell'episodio si appellava alla Forza per l'attacco alla Morte Nera usandola per la precognizione (che sembra la forma più istintiva, tanto che nell'episodio I Anakin la usava per guidare lo sguscio), mentre per un po' di telecinesi (recuperare la spada laser dalla neve) doveva aspettare l'inizio del 5 e per alterare la mente della gente addirittura il 6. Per combattere con la spada laser Luke viene addestrato da Yoda per tutto l'episodio V. Aveva senso. Rey invece fa tutto da sola, tutto subito e senza avere la minima idea di quello che sta facendo. Clap clap. Quanto alla spada laser... perfino il tizio improbabile che non ne ha mai vista una in vita sua combatte contro il quasi-sith addestrato prima da Luke e poi dal Primo Ordine. In questo magico episodio VII sembra che chiunque conosca la scherma giapponese.
Ma Rey la vediamo combattere con un bastone! E Finn è un soldato addestrato.
Un bastone non è una spada. Tutto quello che in Star Wars ha a che fare con le spade laser si richiama direttamente all'addestramento dei samurai e alla via della spada giapponese. Che durava anni e che aveva connotati quasi mistici. Un addestramento che Rey non ha mai ricevuto. A quanto ne sappiamo certo... Magari nel prossimo film viene fuori che è stata allevata da una famiglia di Jedi in esilio e quindi sapeva già combattere con le spade laser anche se quando apre lo scrigno e trova quella di Luke manco sa cos'è.
Finn è addestrato a sparare. Quando la vecchia gli da la spada laser chiede se non hanno un fucile. Non ha nessun senso che riesca tirare di scherma contro un apprendista Jedi o Sith. Negli episodi I-III gli apprendisti Jedi usano i soldati dell'impero come manichini di prova. E andiamo.
  • Nell'episodio IV R2D2 conteneva i piani per distruggere la Morte Nera. Aveva senso. Adesso invece il droide contiene la mappa e il piano viene quindi deciso in base a... non si sa. Cioè, un minuto prima nessuno ha la minima idea dell'esistenza dello Starkiller, perche si suppone che altrimenti avrebbero fatto qualcosa in proposito. Il minuto dopo hanno la mappa intera del mondo, con tutte le installazioni nemiche e sanno quale deve essere distrutta per prima.
    In pratica si son detti: "ehi, facciamo semplicemente come trent'anni fa". Geniale.
  • Non voglio nemmeno parlare della locanda con la vecchia aliena che ha ricevuto la spada di Luke da... "è una storia troppo lunga da raccontare". Fidiamoci che prima o poi ce la spiegheranno. LOL
2) Illogicità e momenti wtf? Non so nemmeno da che parte cominciare. Il film è pieno di assurdità nella struttura del racconto. Simbolo del wtf? è il povero Kylo Ren che oscilla continuamente da ragazzo prodigio a coglione totale per tutto l'arco narrativo. Prima fa cose che mai nessuno, in tutta la storia di Star Wars, nemmeno i Jedi o i Sith più potenti hanno mai fatto. Chi ha mai fermato un raggio laser a mezz'aria per un quarto d'ora congelandolo nel tempo? Stronzi tutti che hanno sempre dovuto usare le spade laser per deviarli quando bastava bloccarli in aria tipo Matrix, no? Poi strappa le informazioni dalla mente di Poe Dameron come niente fosse. E pensare che quello stronzo di Vader doveva usare le minacce e Obi-Wan spiegava a Luke che un Jedi ben addestrato poteva influenzare le menti ma solo quelle deboli o particolarmente portate alla sottomissione. Lui invece sembra Xavier. Potentissimo proprio. Poi perde un duello mentale con una tizia che fino a dieci minuti considerava la Forza una leggenda. Poi viene ferito da Chewbacca a una gamba ma è evidentemente abbastanza veloce da precedere nella neve e fra gli alberi i nostri che scappano dalla base colpita dagli esplosivi. Poi lancia Rey su un albero e si mette a tirare di scherma con un tizio che aveva in mano una spada laser per la seconda volta in vita sua. Poi Rey gli strappa la spada laser con la Forza. Poi perde contro la tizia che per la prima volta in vita sua ha impugnato una spada laser ma che però sa combattere con un bastone. Ma era ferito!! Se era così tanto ferito come ha fatto a precederli nel bosco? Ma la Forza!!!! Sì appunto. La Forza. La Forza è il grande deus ex machina di questo film. Non sai che pesci prendere? Chissene c'è la FORZA che ti tira fuori dai casini anche se non capisci nemmeno quello che stai facendo. Che ti fa fare robe che nemmeno Anakin (che dice non avesse padre perché era stato creato direttamente dai Midi-chlorian) perché sì.
I casi sono due: o Rey è una super sayan ma non sa ancora di esserlo, tipo l'essere più potente della Galassia. Oppure la povertà della sceneggiatura è tale che l'unica idea che è venuta in mente ai nostri intrepidi autori per tirare Rey fuori dalla base nemica è stata "facciamo che sa usare la forza a muzzo un po' come viene, dai, tanto chissene".
Scegliete l'opzione che preferite. A me sembra sciatteria allo stato puro.

3) Fantasy - perché non oso chiamare "fantascienza" un film che presuppone si possa balzare nell'iperspazio da fermi, dentro a un hangar. Cos'è un teletraporto? E perché si prendono la briga di andare in giro per lo spazio allora? Tanto varrebbe montare su un'astronave, accendere i motori e via. Sei a posto. E visto che ti puoi teletrasportare direttamente nell'atmosfera planetaria superando scudi ecc. come fanno per arrivare sullo Starkiller, perché non lo fanno tutti continuamente per arrivare ovunque?
Sciatteria e 2.
Parliamo dello Starkiller? Assorbire l'energia di un sole per concentrarla e spararla contro dei pianeti ad anni luce di distanza? No, ma sul serio? E ovviamente il sole sparisce come una candelina senza alcuna reazione. Un pianeta assorbe tutto senza problemi e l'energia viaggia attraverso l'iperspazio per "abracadabra". Perché "abracadabra" è esattamente la spiegazione che viene data nel film. "Un raggio di energia attraverso l'iperspazio". Wow. In questo film qualsiasi cosa può viaggiare nell'iperspazio in qualsiasi modo. E senza nessuna spiegazione. Ma che vi siete fumati?
Btw, interessante che in trent'anni di guerra fra Repubblica e Impero non sia successo un cazzo. Cioè, nessuno ci spiega niente di niente. Ehi come sono passati questi trent'anni? Beh sai, io e Leia abbiamo avuto un figlio, Luke ha provato un po' a addestrare Jedi ma poi era troppo sbatti e boh niente. Sì, ma alla Galassia che è successo? No niente. Solite cose. Sai, senza Lucas che girava a nessuno è venuto in mente niente quindi famo che è tutto uguale.
OK
Bello che tutti continuino a guidare gli stessi identici caccia di trent'anni prima. Cioè hanno la tecnologia per assorbire i soli e sparare l'energia nell'iperspazio (eh sì) ma neanche un modello nuovo di astronave. Wow. I casi sono due: l'evoluzione tecnologica si è fermata solo nelle navi interstellari oppure "i fan vogliono vedere tutto come nella prima trilogia quindi non dobbiamo sbatterci per inventare upgrade agli armamenti, che culo!". Ah però facciamo che la spada di Kylo ha l'elsa laser, che figata!
Sciatteria e 3.

NB: a tutto questo possono essere trovate spiegazioni ovviamente. Dall'uscita del film, ci sono fan impegnati 24 ore su 24 a elaborare ipotesi e trovare spiegazioni per rendere tutto non sensato, perché è impossibile renderlo sensato, bensì semplicemente possibile. Robe tipo: "nell'episodio IV quando Obi-Wan domina la mente dei soldati era prima mattina, quindi esaminando la posizione del pianeta la stella del Capricorno era in tripode con Acquario, quindi è ipotizzabile che le capacità Jedi abbiano un upgrade in simili condizioni, quindi tutto torna perché la nave su cui era Rey era inclinata di 90° rispetto alla costellazione del Sagittario e quindi x=y nuub". E non c'è dubbio che nei prossimi episodi tutto verrà reso possibile da chissà quali condizioni misteriose, oppure vi stordiranno con altre robe in modo non vi ricordiate di quanto tutto questo sia improbabile, tuttavia non c'è Jedi potente abbastanza da confondermi la mente e farmi dire che questa sceneggiatura sia sensata: perché il film a livello di trama è inguardabile.

Cose buone: (perché ci sono, giuro. So che sembra strano sostenerlo dopo che vi ho tirato addosso tutta la mia frustrazione, ma giuro che ci sono. Il film non è poi così male)

  • ambientazione - qui sì, siamo tornati allo spirito originale della saga ed è stupendo. Grandi pianeti, campi lunghissimi con panorami pieni di manufatti alieni e condizioni estreme. Incroci di razze strane in luoghi di incontri a metà strada tra fantascienza e western. La fotografia è bella. Niente da dire;
  • un 3d decente - preciso che io odio i film in 3d, quindi se a me è piaciuto vuol dire che è fatto bene tanto;
  • Harrison Ford - uno dei motivi per cui amerò comunque questo episodio è perché mi ha restituito un Harrison Ford decente dopo il disastro emotivo di Indiana Jones IV. Grazie, davvero. E lui si mangia tranquillamente tutti gli altri attori senza neanche impegnarsi tanto. Inclina un sopracciglio ed è già più espressivo del povero John Boyega in tutto il resto del film. Non che sia difficile intendiamoci. Perfino Hamill rischia di essere meglio... e appare per tipo cinque secondi... con quella orribile barba. Lo so che è sua. Ditegli di targliarsela per favore.
  • momenti nostalgia - il robottino palla non è poi così male. La spada laser con l'elsa alla fine ci può stare dai. C-3PO!! Com'è invecchiata male la Fisher. 
  • umorismo vario - dialoghi a volte un po' tirati ma simpatici
  • musiche - grazie, sono quelle della saga
Voto: 6 e mezzo. Ok 7. No davvero basta così. E solo perché è Star Wars. Solo perché Han (IAN) Solo.

Nessun commento:

Posta un commento